.:Nick
.:Pass
| profilo | Il Centro Medico-Chirurgico | contattaci | mappa del sito | home |
> home > area quesiti
Menu
» ANDROLOGIA NEWS
» ANATOMIA E FISIOLOGIA DEL SISTEMA GENITALE MASCHILE
MALATTIE DEL SISTEMA GENITALE MASCHILE
» la prostatite
» la disfunzione erettile
» la disfertilità
» le dimensioni e la forma del pene
Leggi quesiti
del mese di
Cerca un quesito
Parola chiave
»avanzata
» RESOCONTO DELLA CHAT

di 602 pagine.
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101
102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202
203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303
304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404
405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503 504 505
506 507 508 509 510 511 512 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584 585 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596 597 598 599 600 601 602
Data: 16/6/2001
Nome: paolo
Età: 28
Sesso: M
Città: Roma
Domanda:

ho subito un intervento di varicocele sin. e dopo l'intervento l'urologo andrologo che mi ha operato mi ha prescritto il metrodin hp 75 u ed il carnitene, ma senza fare alcun tipo di analisi. il mio dubbio : non sarebbe stato il caso di aspettare almeno tre o quattro mesi dopo l'intervento e vedere prima se era tutto a posto all'interno della sacca scrotale, e poi prescrivere questi medicinali che mi hanno detto essere molto forti. inoltre prima del'intervento ho fatto lo spermiogramma ed fuoriuscita una situazione a dir poco disastrosa: num. sperm. 7.800.000 motilit progressiva rapida assente dopo un'ora; motilit scarsamente lineare 4%; forme anormali il 70%. Mi chiedo: ormai sono condannato alla sterilit a vita? e se si perch questi medicinali? dimenticavo: vol dell'eiaculato 2 ml. oggi mi accorgo che l'eiaculato forse leggermente pi voluminoso ma credo che questo sia irrilevante. mi dica, stando a quello spermiogramma, meglio che mi rassegni all'idea di non poter diventare pi pap naturalmente? concludo: un mio amico specializzando in urologia mi ha detto che dopo l'intervento devono passare almeno sei mesi per non avvertire pi ingrossamenti della sacca scrotale e vene inturgidite in quanto queste ultime normale che abbiano questa reazione alla chiusura della vena spermatica. vero? e vero che le vene per seccarsi hanno bisogno di un p di tempo. il mio varicocele era di terzo grado a sin. e primo a destra ma mi stato tolto solo il sinistro poich l'urochirurgo ha detto che a destra non valeva la pena intervenire. pertanto mi stata effettuata la legatura alta della vena spermatica interna. spero di avere notizie precise almeno da lei in quanto mi accorgo che si sta cominciando si a fare una campagna di informazione del varicocele ma poco si sa sul decorso dell'intervento, sui tempi di recidive e di idrocele(possibile dicono dopo l'intervento), insomma per quanto tempo dopo l'intervento stare tranquilli? grazie PS. perch mai ancora oggi nel 2001 non si provvede a fare queste campagne di informazione anche nelle scuole soprattutto per patologie come il varicocele che se nadrebbero diagnosticate in tempo......! CHE SCHIFO I FALSI PUDORI DELLA SOCIETA (ALMENO DI UNA PARTE)!
Risposta:

Ritengo che lei abbia ragione. Operato il varicocele (avendo fatto prima gli esami necessari, spero! non il solo spermiogramma!), a 60 gg. di distanza andavano ripetuti e valutati per decidere se i testicoli e la prostata fossero in ordine, solo poi e previo l'accertamento di un reale deficit di FSH (ci sono test specifici) si doveva procedere alla terapia sostitutiva (il rischio il blocco della propria produzione per retroinibizione da eccesso di prodotto). Ma se ci fossero reali segnali di miglioramento si poteva attendere ancora 2-3 mesi e rifare i controlli. La legatura alta, soprattutto nel 3^ grado serve a poco perch le vene insufficienti sono anche altre ed comunque meglio pulire il testicolo dalle varici (il suo amico ha solo parzialmente ragione!), se poi bilaterale era meglio passare per lo scroto cos da poter effettuare anche la biopsia testicolare ed avere dati migliori sul futuro. Seppur conciati male e pochi i suoi spermatozoi ci sono e possono essere rimessi in gioco: il problema risolvere per bene la situazione. Non voglio darle false speranze, ma forse possibile rimettere un po' meglio le cose a posto, completando il quadro diagnostico e postoperatorio e impostando una terapia corretta ed adeguata, senza perdere altro tempo. Infine, il problema non sono i falsi pudori della Societ, ma la pessima educazione e formazione delle persone, i maschi in primo luogo che sono ancora convinti di non avere mai problemi e sono spesso... molto fifoni!
Data: 16/6/2001
Nome: Luca
Età: ??
Sesso: M
Città: Trento
Domanda:

Gentile Dottore, Le sottopongo il mio quesito. Sono circa 4 mesi che ho dei dolori ai testicoli, e alla schiena e non raggiungo pi l'erezione piena. Ho notato anche che quando ero eccitato, cio quando andavo con una ragazza e non facevamo sesso mi veniva sempre un male incredibile alla schiena , mentre ora non sento pi niente; era meglio prima. La notte devo andare a urinare, anche se non sento pi il bisogno, cio riesco a trattenere, due o tre volte e la mia urina di colore giallo paglierino, mentre quando ho un orgasmo la mia quantit di sperma diminuita rispetto a una volta. Sono stato dall'andrologo a fare diverse visite ecografia scrotale tutto bene, urografia tutto bene, esami LH 3.7 , / FSH 1.5,/ Prl 15, / E2 estradiolo 76.0 ,/ Testosterone 6.20, il funzionamento della prostata tutto bene. Mi ha dato tre consigli : visita dal fisiatra per la schiena , evitare di mangiare pollame (estrogeni), e una confezione di MEGAVIR. Sarebbe cos gentile di dirmi il suo parere la ringrazio in anticipo.
Risposta:

Quanti anni ha? Il pollame, grazie a Dio, non ha nessun effetto sulla funzione sessuale (neanche per gli estrogeni contenuti, a meno che non scelga polli di pessima qualit ed allevamento). Il Megavir un integratore nutrizioale con estratti vegetali stimolanti e potrebbe aiutarla nell'erezione e nell'ejaculato, ma rischia anche di essere un tampone per una diagnosi non ancora effettuata e quindi per un problema che rischia di essere sottovalutato. E' possibie che l'apparato genitale non abbia problemi, ma che il abbia la colonna vertebrale o la conduzione nervosa. Non credo che la valutazione svolta sia comleta, ma dovrei vedere gli esami e lei per esprimere un parere correttamente (se vuole mi chiami al 335226344 per un appuntamento); nel frattempo non trascuri assolutamente la situazione e cerchi di ottenere una diagnosi completa e vera nel pi breve tempo possibile.
Data: 16/6/2001
Nome: giuseppe
Età: 28
Sesso: M
Città: Roma
Domanda:

Buongiorno e complimenti per il servizio. Vorrei sottopormi all'aumento di circonferenza del pene con il Bio Formacryl ma ho due dubbi: 1)vorrei sapere se in caso di ripensamento (mi spaventa l'idea di una soluzione definitiva!) potrei rimuoverlo e con quali costi; 2)poich il mio pene ha il fusto pi largo del glande, ho paura che aumentando il fusto si noti di pi la differnza. A quali problemi pu portare e come posso ovviare all'inconveniente? Molte grazie.
Risposta:

E' possibile rimuove il bio-formacryl, ma visit i costi di impianto meglio pensarci molto bene prima. In effetti avendo gi il fusto
Data: 16/6/2001
Nome: gigi
Età: 20
Sesso: M
Città: Foggia
Domanda:

che cos' l'extender? ho letto che serve a raddrizzare il pene, vero?io ho il pene parecchio curvo a sinistra. Cosa posso fare?
Risposta:

L'extender serve ad incrementare le dimensioni del pene, ma opportunamente usato utile anche per raddrizzarlo. ogni dettaglio tecnico leggibile sul sito "andromedical.com". Per l'applicazione necessario rivolgersi ad un andrologo esperto.
Data: 16/6/2001
Nome: Guido
Età: 31
Sesso: M
Città: Vi
Domanda:

Illustre dottore, da circa un mese mi sono accorto di alcune macchie bianche comparse attorno al prepuzio. In poche settimane sono aumentate di numero e di dimensione. Ora sono 5 e di diametro 1,5 cm. Spesso mi prude un po' anche il glande, per quando urino tutto normale. Se si trattasse di qualche infezione fungina dove potrei documentarmi in rete? Avendo continuato ad avere rapporti sessuali meglio far visitare anche la mia compagna? Grazie e buon lavoro!!
Risposta:

Faccia viistare la sua compagna e si faccia visitare il pi rapidamente possibile: assolutamente inutile e fa solo perdere tempo prezioso per la terapia documentarsi in internet: ha gi perso un mese... cosa aspetta? la terapia dovr riguardare entrambi e nel frattempo il sesso OUT!
Data: 16/6/2001
Nome: Alfonso
Età: 19
Sesso: M
Città: Prato
Domanda:

Gentile dottore, avrei 2 quesiti da porgerle: 1)da qualche anno ho notato un aumento delle dimensioni del seno sentendo, alla palpazione, la presenza di una ghiandola, che si nota di pi nel seno dx. Ci mi d molto fastidio in quanto cerco di evitare di mostrarmi a petto nudo bench sia magro e abbastanza muscoloso. Tenendo conto per che se mi "pizzico" i seni o se, ad esempio c' freddo, le dimensioni si riducono fino a tornare pressoch nella "norma", vorrei sapere se questo disturbo passer col tempo oppure se opportuna una visita specialistica per eliminare questo fastidio. 2)Dietro al testicolo sx, in basso, ho notato la presenza di un piccolo rigonfianfiamento, dovuto a due vene varicose. E' normale oppure si tratta di varicocele? Grazie.
Risposta:

1) si tratta di ginecomastia: la ghiandola mammaria pu aumentare con la pubert, ma in 2-3 anni deve atrofizzarsi, altrimenti meglio toglierla (intervento in anestesia locale e day-hospital). 2) certamente un varicocele e va operato il pi presto possibile per evitare danni al testicolo ed alla fertilit; prima va comunque eseguito lo spermiogramma (se normale, meglio!) e l'ecografia testicolare doppler per valutare struttura e vascolarizzazione.
Data: 16/6/2001
Nome: MASSIMILIANO
Età: 30
Sesso: M
Città: Modena
Domanda:

CARO PROF ho un problema nel senso che il pene non si scappella completamente perche da piccolo non mi e stata recisa il lembo di carna che non lo fa scappellare sono ancora in tempo per rimediare va fatto in ambulatorio presso un ospedale ? dove mi devo rivolgere grazie mille saluti
Risposta:

Cosa aspetta a fare la circoncisione? L'intervento pu essere fatto in anestesia locale ed ambulatorio (in genere presso le strutture private) o in anestesia generale e con 2-3 gg. di ricovero( in genere presso gli ospedali pubblici o convenzionati); se vuole mi chiami al 335226344 per una visita e l'eventuale intervento ambulatoriale.
Data: 16/6/2001
Nome: Piero
Età: 28
Sesso: M
Città: Foggia
Domanda:

volevo sapere se normale che ci possa essere recidiva di varicocele dopo 40 gg.?le vene varicose responsabili del varicocele normale che si vedano ancora e che quindi andarnno via con il tempo?grazie
Risposta:

E' possibile, ma anche possibile che non siano state chiuse tutte le vene insufficienti. Dipende da come stato fatto l'intervento.
Data: 16/6/2001
Nome: dip
Età: 15
Sesso: M
Città: Bari
Domanda:

qual la dimensione normale di un pene a riposo e in erezione, grazie
Risposta:

Nella nostra popolazione, la dimensione media in erezione di circa 15 cm di lunghezza per circa 3.5 cm di diametro. La dimensione in flaccidit dipende molto dall'elasticit dei tessuti del pene e pu essere tra il 70% ed il 40% circa in meno della propria erezione.
Data: 16/6/2001
Nome: Marco
Età: 25
Sesso: M
Città: Ravenna
Domanda:

Mi capitato per la prima volta di vedere traccie di sangue nello sperma(si presentava di colore rosso scuro).Non mi era mai capitato e mi sono spaventato da morire. Specifico che non ho sentito nessun dolore strano. Spero non sia niente di grave. La ringrazio nuovamenete e la saluto. Marco
Risposta:

L'ipotesi pi probabile che si tratti di una prostatite (con o senza batteri). Va diagnosticata per bene con ecografia transrettale, palpazione digitale transrettale ed alcuni esami sullo sperma e sul sangue. Poi va curata per bene (pu richiedere anche sei mesi di cura). Questo non le impedir di avere rapporti, ma lei deve essere protetto, perch la parte debole sino a guarigione consolidata della prostata. In ogni caso necessaria anche l'ecografia testicolare ad evitare possibili, seppure rare, sorprese. Si faccia indicare dal suo medico un andrologo attento a questi problemi oppure mi chiami al 335226344 per un appuntamento a Milano.
Data: 16/6/2001
Nome: pippo
Età: 35
Sesso: M
Città: Udine
Domanda:

gentile dottore, nei rapporti con il profilattico sento un bruciore fastidioso al glande. puo essere la marca del profilattico o cosa altro? sto usando l'akuel Jeans grazie
Risposta:

Pu essere il tipo di preservativo e/o uno degli additivi presenti. Non usi nulla per almeno una settimana, usando per l'igiene intima solo l'acqua. Poi provi ad usare un preservativo privo di qualunque additivo, registrando il materiale di cui costituito.
Data: 16/6/2001
Nome: Lorenzo
Età: 30
Sesso: M
Città: Parma
Domanda:

Salve Dottore. Le ho scritto per chiederle come possibile controllare e ritardare l'eiaculazione. Cosa intende esattamente quando dice che il problema poter controllare l'arrivo di quel momento? Esiste un modo specifico per controllarlo e rimandarlo? Grazie ancora, il suo sito davvero utile.
Risposta:

In primo luogo necessario rimuovere tutte le cause organiche (frenulo breve, prostatiti, elementi ipersensibilizzanti) che devono essere valutate insieme ad un andrologo. Poi si pu intervenire sulla dinamica della gestione del rapporto sessuale.
Data: 15/6/2001
Nome: franco
Età: 19
Sesso: M
Città: Lecco
Domanda:

Dottore quali sono i sintomi dell'ernia scrotale e ed possibile sentirla col tatto?
Risposta:

Se un'ernia arriva allo scroto, un'ernia molto grossa e la si palpa abbastanza bene, cos come la si fa risalire: i sintomi principali sono il senso di peso e di occupazione dello scroto. Alla tua et pi facile che ci sia un varicocele che ha sintomi analoghi, ma non si pu far risalire, d alla palpazione la sensazione di lunghi vermi e pu svuotarsi mettendosi con il bacino in alto.
Data: 15/6/2001
Nome: claudio
Età: 22
Sesso: M
Città: Firenze
Domanda:

Salve dottore, ho letto su un sito internet che si occupa di problemi medici che i peni pi piccoli sono pi rigidi e che la capacita di raggiungere un'erezione valida diminuisce con l'aumentare delle dimensioni (in effetti nei film pornografici che mi capitato di vedere gli attori pi dotati lo hanno quasi sempre "barzotto"). Io ho un pene piuttosto lungo (circa 21 cm, crede che nel corso del tempo avr
Risposta:

05
Data: 15/6/2001
Nome: kevin
Età: 30
Sesso: M
Città: Isernia
Domanda:

ho una incurvatura del pene verso il basso, una cosa grave e da che cosa dipende? poi visto che mi faccio tanti problemi si pu togliere? Grazie.
Risposta:

Non una cosa grave se non molto accentuata (oltre i 45 gradi di curva), ma pu dare molto fastidio, soprattutto nei rapporti. E' dovuta al non omogeneo sviluppo dei corpi cavernosi anche per vizi di posizione. Si pu correggere sia con l'extender che per via chirurgica: in prima battuta meglio il primo. Se vuole mi chiami al 335226344 per un appuntamento di valutazione e per l'eventuale terapia (possiamo organizzare tutto nella medesima giornata).
Data: 14/6/2001
Nome: marco
Età: 27
Sesso: M
Città: Rimini
Domanda:

A causa di una forte stempiatura in aumento (problema che vivo con molta frustrazione)l'endocrinologo mi ha prescritto dei dosaggi ormonali dai quali emerso che il mio testosterone nella norma (5.8 ngml) mentre il DHT un p alto (0.80 ngml). lo stesso medico mi ha assicurato dicendo che una riduzione del DHT, presumibilmente non comporta problemi della sfera sessuale, essendo questa influenzata in misura quasi totale dalla frazione libera del testosterone (nel mio caso 32.5 pgml). Ho visto dalle risposte che lei di parere diverso. Vorrei sapere se il propcia - in ragione di 1 mg al giorno - pu abbassare anche il testosterone, tenuto anche conto del fatto che io mi accontenterei di brevi cicli terapeutici (il mio obiettivo ritardare il pi possibile l'inevitabile progredire della calvizie). Avevo pensato di assumere il prodotto e tenere sotto controllo la situazione per sospendere la terapia al primo segnale di anomalie. Lei cosa ne pensa? Ho inoltre visto su molti siti internet che c' la possibilit di curarsi con antagonisti locali degli androgeni, che permetterebbero una ricrecita di capelli senza ridurre i valori plasmatici del testosterone...La ringrazio in anticipo.
Risposta:

Il propecia, torno a dire, non serve a niente in riferimento alla calvizie (che geneticamente dispota e non dipende solo dal DHT che agisce sui bulbi piliferi, peraltro non sempre!). Il livello del suo DHT deve essere ricontrollato perch decisamente alto (troppa conversione in giro del testosterone). I prodotti locali con mixodil e vit. A sono i migliori palliativi, ma proprio perch palliativi possono avere o non avere effetto.
Data: 14/6/2001
Nome: Lorenzo
Età: 30
Sesso: M
Città: Parma
Domanda:

Salve Dottore. Se pur ho rapporti sessuali con una certa costanza mi sono sempre chiesto se ci fosse un sistema per trattenere l'eiaculazione. Non credo di essere 'precoce', abitualmente cerco di non distrarmi per ritardare il momento in cui eiaculo. Grazie per l'attenzione.
Risposta:

C' un momento di... non ritorno! A quel punto non pi possibile trattenerla. IL problema poter controllare l'arrivo di quel momento: questo possibile se tutto il sistema in ordine e non ci sono stati di ansia.
Data: 14/6/2001
Nome: carlo
Età: 30
Sesso: M
Città: Torino
Domanda:

In conseguenza di un abbassamento, ormai da considerare cronico, delle gonadotropine, soffro di una forma ipogonadismo di tipo ipogonadotropo (testosteone 1.8 ngml lh 0.4 ngml). Visto che, nonostante le molte analisi il quadro clinico non mostra segni di patologia tali da determinare la disfunzione, l'endocrinologo sostiene che si possa trattare di un cattivo funzionamento costituzionale dell'ipotalamo. La terapia sostitutiva stata imperniata sull'uso del testoviron e del profasi, entrambi efficaci: solo che il primo mi creava spiacevoli effetti di riduzione del volume testicolare e dell'eiaculazione ma mi dava un "tono" nettamente migliore; il secondo mi creava dei problemi di aumento di peso, ma conservava (e, anzi incrementava) volume dei testicoli e dell'eiaculazione. secondo lei quale dei due farmaci dovrei usare? inoltre dopo l'ultimo ciclo di profasi, il medico mi ha consigliato di fare una lunga pausa per verificare lo stato dei miei ormoni depurato dagli effetti della terapia. A suo avviso dopo quanto tempo dalla sospensione delle iniezioni il risultato dei dosaggi ormonali sar attendibile? Grazie molte per la disponibilit e mi scusi per la lunghezza del quesito.
Risposta:

Situazione troppo complessa per essere definita in queta sede e per darle dei consigli utili. Lei dice di aver fatto molte analisi, ma ha sempre ripetuto le stesse o ha fatto test di stimolo? Il Profasi pu essere utile, ma potrebbeessere vicariato in altro mod. Il problema una diagnosi completa ecorretta che non mi sembra sia stata fatta.
Data: 14/6/2001
Nome: osvaldo
Età: 40
Sesso: M
Città: Pescara
Domanda:

Salve e grazie in anticipo per la professionalit. In conseguenza di una moderata insufficenza venosa, soffro di impotenza. l'andrologo cui mi sono rivolto mi ha prescritto - con intenti riabilitativi - una serie di otto settimane di caverject, ma l'iniezione endocavernosa mi provoca dolore e un innaturale senzo di irrigidimento (irrigidimento peraltro non sempre eclatante). Ho proposto al medico di prescrivermi il viagra, ma lui sostiene che il sidenalfil sia ottimo come palliativo ma non abbia comprovati effetti di riabilitazione. Lei cosa ne pensa? Volevo sapere se la riabilitazione pu essere conseguita anche col viagra che soddisfa meglio esigenze di compliance. Inoltre ho letto in una sua risposta che per il mio problema si possono assumare anticorpi antitissutali. Mi chiedevo di cosa si trattasse e se potessero costituire una soluzione definitiva. Un saluto.
Risposta:

La terapia di cui lei ha letto ha risolto molti problemi come il suo. L'importante che la diagnosi sia corretta e che la terapia duri per il tempo sufficiente (anche sei mesi-un anno). Se vuole mi chiami al 335226344 per l'appuntamento.
Data: 14/6/2001
Nome: salvo
Età: 28
Sesso: M
Città: Palermo
Domanda:

Buongiorno e complimenti per il sito prima di tutto. Le scrivo per avere una sua opinione circa un problema di disfunzione erettile che da tempo mi ossessiona. Il primo episodio insorto improvvisamente circa 8 anni fa all'et di 20 anni. Dopo alcune settimane di blocco totale dell'erezione mi sono ripreso con l'aiuto della mia ragazza. Il problema era stato superato fisicamente, ma credo non mentalmente, dato che da allora ho sempre lo spettro del fallimento che mi alita vicino. Infatti riesco da anni ad avere rapporti solo dopo avere ingerito quantit elevate di alcolici. Diversamente lo stimolo deve necessariamente essere diretto. Da allora ho sempre ricorso a sballi vari per riuscire a non pensare di fallire. Con il trascorrere degli anni ho avuto una diminuzione delle erezioni spontanee ( a volte non ho erezioni spontanee per giorni) e anche quelle mattutine mi si presentano raramente e il pi delle volte non sono piene. Ho deciso recentemente di rivolgermi ad un andrologo il quale mi ha diagnosticato una probabile fuga venosa; ho quindi seguito una terapia a base di iniezioni intracavernose di prostaglandine (10 iniezioni da 5 mg) e successivamente ho assunto 8 compresse di viagra da 50. Non credo che la situazione sia molto cambiata, infatti permane la quasi assenza di erezioni spontanee, anche mattutine, e la fugacit delle stesse. Continuo a poter avere rapporti ma spesso necessito di stimolazioni dirette a meno di non avere assunto al solito quantit elevate di superalcolici. A questo punto mi chiedo: se il problema fosse fisico il fatto di essere ubriaco non dovrebbe peggiorare la situazione? Se il problema fosse fisico non dovrebbe essere presente sempre, mentre invece ci sono periodi che ho una vita sessuale normale? possibile che tutto dipenda dal fatto che sono una persona molto sensibile allo stress e che abuso da anni di sostanze alcoliche, droghe leggere e tabacco? possibile che continuare ad assumere questi farmaci possa peggiorare la situazione e crearmi nuove dipendenze? Cosa mi consiglia? La ringrazio per il consiglio che spero non tardi a pubblicare. La saluto.
Risposta:

Credo proprio che debba rivedere completamente il suo stile di vita, prima di... lasciarci le penne! Tutto quello che fa non va assolutamente bene e fa peggiorare non solo l'efficienza sessuale, ma anche ogni altra funzione (epatica in primo luogo, cerebrale in secondo). Lei ha bisogno di molto aiuto, ma non solo medico... anche e sopratutto di una comunit di disintossicazione.
di 602 pagine.
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101
102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202
203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303
304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404
405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503 504 505
506 507 508 509 510 511 512 513 514 515 516 517 518 519 520 521 522 523 524 525 526 527 528 529 530 531 532 533 534 535 536 537 538 539 540 541 542 543 544 545 546 547 548 549 550 551 552 553 554 555 556 557 558 559 560 561 562 563 564 565 566 567 568 569 570 571 572 573 574 575 576 577 578 579 580 581 582 583 584 585 586 587 588 589 590 591 592 593 594 595 596 597 598 599 600 601 602