top of page
  • Immagine del redattoreDr. Carlo Rando

Infertilità e Sterilità Maschile - diagnosi e cura a Milano


L'infertilità o la sterilità maschile derivano da condizioni anche gravi
Infertilità e Sterilità Maschile

Quando la riduzione della probabilità di indurre una gravidanza in un anno di tentativi adeguati scende sotto al 10^ percentile della tabella WHO 2021, ovvero la probabilità è minore del 10% sino a divenire nulla, si configura il quadro prima di infertilità maschile e poi di sterilità maschile.

Si deve tuttavia tenere presente che la tabella WHO 2021, a nostro parere in modo decisamente inopportuno, tende a considerare normale l’essere sopra il 5^ percentile ovvero di avere almeno il 5% di probabilità di indurre una gravidanza spontanea in un anno. Una indicazione che finisce per far trascurare le questioni agli uomini, che già troppo spesso le minimizzano o nascondono, sia in termini di salute genitale sia in termini di salute complessiva

Oltre alle cause già indicate nel blog sulla disfertilità maschile, che per la infertilità e la sterilità maschile in generale sono solo più persistenti e gravi e tendono a divenire permanenti, abbiamo alcune ragioni specifiche:

  • ostruzione dei dotti deferenti e/o dei dotti ejaculatori

  • assenza o atrofia delle vescicole seminali

  • sindrome di Klinefelter

  • alterazioni strutturali dei tubuli seminiferi (cellule di Sertoli)

  • blocco della spermatogenesi ai diversi livelli (blocco o arresto maturativo)

  • assenza degli spermatogoni

  • microdelezioni del cromosoma Y

  • tossicità grave da microplastiche e da prodotti industriali

  • tossicità grave da radiazioni

  • fibrosi e/o atrofia testicolare bilaterale

La diagnosi di infertilità e sterilità maschile mantiene la medesima articolazione di quanto illustrato per la disfertilità maschile e deve aggiungere alcune valutazioni specifiche quali:

  • cariotipo ad alta sensibilità

  • determinazione delle microdelezioni del cromosoma Y

  • ricerca di mutazioni geniche

  • TAC o MRI contrastografica dei dotti ejaculatori e deferenti

  • TAC o MRI contrastografica delle vescicole seminali

  • ricerca dei fattori tossici (microplastiche e prodotti industriali)

  • biopsia testicolare

La terapia della infertiltà e sterilità maschile può essere articolata analogamente a quanto previsto per la disfertilità maschile, tuttavia le condizioni specifiche indicate spesso non consentono il recupero della funzione fertile o talvolta consentono solo un moderato recupero.

Per alcune delle ragioni (sindrome di Klinefelter, tossicità radiante, criptorchidismo) la precocità della diagnosi e dello stato della capacità fertile, anche quando ad un primo esame tutto sembra essere normale, può consentire di prevenire la perdita e, agendo con la crioconservazione degli spermatozoi, si può costituire una adeguata riserva di spermatozoi da impiegare nel futuro.

Qualora la terapia della infertilità e sterilità maschile non ripristini il normale grado di fertilità o non dia alcun risultato, talvolta è possibile ricorrere alla procreazione medicalmente assistita (PMA) tramite

  • predeterminazione della presenza di spermatozoi nei testicoli

  • prelievo degli spermatozoi dalle zone testicolari utili con tecnica microTESE

  • utilizzo immediato o crioconservazione degli spermatozoi per la fecondazione di tipo ICSI

Nelle condizioni più gravi di infertilità maschile e nella condizione di sterilità maschile anche tale tecnica è ad altissimo rischio di insuccesso sino a essere impossibile soprattutto per la grande difficoltà di ottenere un qualche spermatozoo integro e senza difetti genici.

Anche nelle condizioni di infertilità e sterilità maschile è sempre fondamentale ed utile avere un quadro chiaro delle condizioni complessive dell’organismo per trattare comunque gli eventuali squilibri presenti e mantenere così lo stato di salute complessivo.


La tabella WHO 2021 per lo spermiogramma permette di verificare i dati e la probabilità di indurre una gravidanza in un anno
Tabella WHO 2021 per lo spermiogramma


Riportiamo la tabella WHO 2021 relativa ai percentili per la probabilità di gravidanza in un anno in base ai dati dello spermiogramma.

Dobbiamo sottolineare che si può considerare infertile un uomo che abbia i parametri minori del 10^ percentile della tabella WHO 2021, ovvero che abbia la probabilità minore del 10% di indurre una gravidanza in un anno di tentativi adeguati.

Per la valutazione completa e la terapia della infertilità e sterilità maschile a Milano contatta lo studio del Prof. Dr. Rando, in viale Monza a Milano.

18 visualizzazioni

Comments


bottom of page